fbpx Skip to main content

Pubblichiamo di seguito la lettera che il Segretario regionale del PD lombardo Vinicio Peluffo ha inviato a tutte le iscritte e gli iscritti al partito lo scorso primo marzo.

 

GUERRA IN UCRAINA: CIASCUNO DI NOI FACCIA LA SUA PARTE!

 

Care democratiche, care democratici,

mai avrei pensato che avrei dovuto dedicare la mia prima lettera agli iscritti per il 2022 a una guerra. Eppure è cosÏ: di nuovo il suolo europeo vede scatenarsi un conflitto.

Dopo la tragedia della ex-Jugoslavia che ancora abbiamo negli occhi, dopo crisi come quella della Cecenia (che in troppi e troppo in fretta nel nostro Paese hanno dimenticato e rimosso) e a ottant’anni dal secondo conflitto mondiale, è di nuovo in Europa che si aggira lo spettro della guerra: l’Ucraina, nazione libera e sovrana, è sotto il fuoco della Russia, potenza nucleare.
È terribilmente triste constatare quanta ragione avesse Mordo Nahum, il memorabile personaggio de “La tregua” di Primo Levi, nell’ammonire che “Guerra è sempre”.

Il Governo italiano e l’Unione Europea stanno dando una risposta netta, condannando l’aggressione con fermezza e andando oltre le parole attraverso quelle sanzioni che devono mostrare tutta la compattezza del mondo libero davanti a un’aggressione ingiustificata, ingiustificabile, che deve finire immediatamente.
A nessuno di noi, tuttavia, sfugge che occorrono risposte concrete anche davanti alle tragedie individuali dei tanti cittadini ucraini che hanno bisogno di aiuto non domani, non tra “qualche tempo”, ma adesso: ora.

Ne abbiamo ragionato insieme ai Segretari del PD di tutte le Federazioni: ciascuno di noi deve fare la propria parte.

In tutta la Lombardia si stanno moltiplicando le iniziative di gruppi e associazioni che raccolgono fondi o materiali che possono essere di primo aiuto per le popolazioni che hanno di fronte questa follia: servono viveri non deperibili quali scatolami, pasta e riso, coperte e abbigliamento pesante, medicinali, garze e kit di primo soccorso.
In questo senso chiedo a ogni Circolo di mettere a disposizione le sedi e la generositĂ  della nostra rete di iscritti, militanti, volontari: la comunitĂ  democratica – sempre in prima linea col proprio duro lavoro davanti a catastrofi naturali ed emergenze come quella dei migranti – si trova ora al cospetto di una sfida nuova e se possibile ancora piĂš grande. Allo stesso tempo chiedo a tutti voi, che la nostra comunitĂ  la animate, di mettervi in contatto con il vostro Circolo e la vostra Federazione provinciale per conoscere le iniziative e potervi partecipare.

È necessario mobilitarci: facciamoci trovare pronti.

Grazie per quello che farete, che faremo, insieme.

Un caro saluto,

Vinicio Peluffo
Segretario regionale PD lombardo