Skip to main content

In vista delle elezioni regionali in Lombardia il PD si batterà per la doppia preferenza di genere. L’abbiamo introdotta nelle amministrative e politiche: non è solo un dovere, è giusto.

Siamo pronti anche al confronto sul premio di maggioranza e il secondo turno.

Registriamo come sempre la coerenza dei 5 Stelle, fulminati sulla via di Damasco del ballottaggio: nell’Italicum no, ma in Lombardia ora lo vogliono.

Noi non abbiamo paura della legge elettorale.

Alessandro Alfieri, segretario regionale PD, Enrico Brambilla, capogruppo PD